www.saladellamemoriaheysel.it   Sala della Memoria Heysel   Museo Virtuale Multimediale
Coreografia Ultras Juventus "Allianz Stadium"  20.09.2017
     Cerimonie Ultras     39 Angeli     In Memoriam     Onore e Memoria     Comitato Heysel    

Curva Sud  "Allianz Stadium", Torino  20.09.2017
5^ Giornata del Campionato di Serie A : Juventus - Fiorentina
Coreografia degli Ultras della Juventus in Memoria delle 39 Vittime
Commemorazione in Risposta agli Adesivi -39 di Firenze
 

Tanti gli striscioni presenti, come sempre, all'Allianz Stadium, ma tra questi ce n'è uno che spicca. E' quello del ricordo dei morti nella strage dell'Heysel. Particolarmente significativo vista la nota diatriba con i sostenitori della Fiorentina, che spesso scherniscono un evento così tragico ed importante. La risposta della Juve è tutta in una frase, bella e chiara: "Quello che per voi è odio e rancore noi lo custodiamo nel profondo del cuore. +39 rispetto". Meglio di ogni altro gesto o parola.

20 settembre 2017

Fonte: Ilbianconero.com

Juve-Fiorentina e lo striscione bianconero che sorprende: "+39, rispetto"

di Paolo Pirisi

Poco prima di Juve-Fiorentina in curva appare lo striscione: "+39, rispetto". Un modo per ricordare le vittime dell’Heysel e per ribadire l’orgoglio bianconero.

Juve-Fiorentina come un modo per ribadire a tutta Italia l’orgoglio bianconero. Questa la volontà della curva juventina, che poco prima del calcio d’inizio ha esposto uno striscione con su scritto: "+39, rispetto". Un modo straordinariamente ricco di significati per rendere omaggio alle vittime dell’Heysel, che persero la vita nel lontanissimo 26 (NDR: 29) maggio 1985 nella tragica notte della finale di Champions League contro il Liverpool a Bruxelles. La gara contro la Fiorentina è servita così ai tifosi della Vecchia Signora per ricordare la memoria dei tanti tifosi morti quasi 33 anni fa. Sicuramente una maniera, ancor più incisiva, per stare vicino alla squadra di Massimiliano Allegri, determinata a volare in alto sia in campionato che in Champions League.

20 settembre 2017

Fonte: Calcionews24

La risposta migliore, come la vendetta, la si consuma fredda

La risposta della Curva Sud alla disgustosa affissione di adesivi -39 a Firenze l’anno scorso (avvenuta senza un benché minimo comunicato di scuse e di presa di distanza della società viola) merita non uno, ma una miriade di applausi. Una risposta che racchiude il pensiero non solo di una Curva, ma di una intera tifoseria. Il -39 spesso sbandierato con odio, con profondo astio e rancore ad insulto di vittime innocenti identificate come il nemico, come il simbolo della supremazia calcistica juventina che subisce l’oblio nella notte di Bruxelles, non scalfirà mai il profondo, eterno affetto racchiuso nel profondo del cuore dei tanti tifosi juventini e di ogni italiano. In quei pochi minuti coreografici l’essenza manifesta di questo pensiero: il +39, a ribadire che ciò che per altri è motivo d’insulto, di sfregio, per noi è parte integrante di una storia, quella bianconera, che va ricordata, nei momenti felici, così come nei suoi aspetti più tragici. Una storia che non disconosciamo, ma che è parte integrante della nostra juventinità. Ma il +39 è anche prefisso telefonico che rimanda all’Italia, quasi a simbiosi con la tragedia, che rifugge dallo spirito meramente campanilistico e dal faziosismo calcistico, per assurgere alla dimensione di tragedia nazionale. Le bandiere tricolori a contornare il telo a centro Curva, ne ampliano il messaggio, sublimato dallo striscione esposto al secondo anello: "Quello che per voi è odio e rancore, noi lo custodiamo nel profondo del cuore". Significativo che tv come Sky non abbiano dedicato la giusta attenzione al momento dell’esposizione del tutto. Quello che non è motivo di oltraggio e non può essere utilizzato a diniego di una Curva e della sua gente, non merita attenzione. Fiero più che mai della Curva Sud e della gente che vive le identiche mie emozioni. Beppe Franzo (Pres. Associazione "Quelli di… via Filadelfia")

20 settembre 2017

Fonte: Pagina Facebook Ass. "Quelli di… via Filadelfia"

www.saladellamemoriaheysel.it  Domenico Laudadio  ©  Copyrights  22.02.2009  (All rights reserved)