www.saladellamemoriaheysel.it   Sala della Memoria Heysel   Museo Virtuale Multimediale
Cerimonia di Francavilla al Mare 25-29.05.2015
     Rocco Acerra     Nino Cerullo     39 Angeli     In Memoriam     Onore e Memoria    

Stadio "Valle Anzuca", Francavilla al Mare 25-29.05.2015
30° Anniversario della Strage dello Stadio Heysel
Messa in Suffragio delle 39 Vittime
1° Memorial "Rocco Acerra e Nino Cerullo"
(Vittime della Strage allo Stadio Heysel il 29.05.1985)
Commemorazione a Cura del Comune di Francavilla al Mare
 

Francavilla ricorda Rocco Acerra e Nino Cerullo

A trent'anni dalla tragedia dello stadio Heysel di Bruxelles, Francavilla ricorda Rocco Acerra e Nino Cerullo con una Santa Messa celebrata dal Parroco di Santa Liberata, Don Stefano, presso lo stadio comunale "Valle Anzuca". Per l'occasione, la Juventus F.C. ha donato un mazzo di fiori (in foto), depositato ai piedi della lapide all'ingresso della tribuna dello stadio, oltre ad una lettera (in foto) a firma del Presidente bianconero, Andrea Agnelli, per non dimenticare i nostri due giovani concittadini. In occasione del trentennale della tragedia, la A.S.D. Francavilla Calcio NC ha organizzato il primo torneo di calcio Memorial Rocco Acerra e Nino Cerullo riservato alla categoria Juniores.

31 maggio 2015

Fonte: Lucianisindaco.it

L’Heysel 30 anni dopo: rabbia e dolore

di Rocco Colletti

Francavilla ricorda Bruno Acerra e Nino Cerullo (due dei 39 morti) con un torneo giovanile e una messa in suffragio.

Erano centinaia i tifosi abruzzesi di fede bianconera quel giorno allo stadio Heysel di Bruxelles. Due di loro non hanno fatto ritorno a casa: Rocco Acerra, 29 anni, e Nino Cerullo, 24 anni, entrambi di Francavilla. Sono due dei 39 morti della tragedia del 29 maggio del 1985 nello stadio che ospitava la finale della Coppa dei Campioni, tra la Juventus e il Liverpool. Sono passati 30 anni da quel maledetto pomeriggio inoltrato e in questi giorni Acerra e Cerullo vengono commemorati con un torneo giovanile a Francavilla. La loro memoria è viva, c’è una lapide di marmo all’ingresso dello stadio che li ricorda. Domenica mattina, al Valle Anzuca, ci sarà una messa in suffragio. Erano grandi amici, a tal punto che, nonostante la fede calcistica diversa, l’interista Nino Cerullo decise di accompagnare l’amico Rocco Acerra a Bruxelles per la sfida tanto attesa dal popolo juventino. Quella sera all’Heysel erano diversi i tifosi bianconeri partiti da Francavilla e dintorni. Acerra e Cerullo morino nella calca del settore Z sotto la furia devastatrice degli hooligans, i tifosi ubriachi del Liverpool che sfondarono le reti di recinzione tra i vari settori. Nella notte a Bruxelles gli amici appresero della morte di Rocco Acerra e Nino Cerullo. In Italia la notizia giunse con i primi notiziari del mattino seguente. Fu la prima grande tragedia legata al calcio in Europa, superata, il 15 aprile 1989, dalla strage di Hillsborough, in Inghilterra, in cui persero la vita 96 tifosi del Liverpool. Sia a Bruxelles che a Sheffield ci furono chiare e nette responsabilità dell’ordine pubblico. La furia dei tifosi Reds fu devastante, ma così tanti morti si spiegano anche con l'inadeguatezza dell'Heysel (nel frattempo abbattuto) e dei servizi di sicurezza ed ordine pubblico. Un ricordo ancora oggi terribile per i parenti delle vittime, per i sopravvissuti, per chi aveva seguito le cariche degli hooligans, il caos e la disperazione dei tifosi che cercavano scampo dagli altri settori dell'Heysel o in tv. Una "Coppa maledetta" che la Juve aveva inseguito per 30 anni, sfuggita già due volte, nel '73 a Belgrado, dieci anni dopo ad Atene. Un trofeo che oggi molti protagonisti dell'epoca non sentono come un trofeo conquistato, ricordando che in pratica furono obbligati a giocare. Ma ci sono anche tifosi juventini che, al contrario, la considerano un "premio" alla memoria delle 39 vittime, allineate nelle stanze dello stadio mentre sul campo si consumava la partita più surreale nella storia del calcio europeo, vinta dalla Juventus con un calcio di rigore segnato da Platini. Una partita giocata con un intero spicchio dell'Heysel, senza più tifosi, transennato davanti alle macerie ed alle cose perse dai tifosi nella calca. "Non sapevamo cosa era davvero successo, avevamo avuto notizie di un morto, forse due, ma non potevamo immaginare una tragedia così grande", avrebbero detto poi i giocatori bianconeri. Quella sera fu la voce di Bruno Pizzul della Rai a dare le prime notizie. Un po’ alla volta, anche attraverso la televisione, l’Italia prese coscienza della strage. Che, però, dopo 30 anni sembra aver insegnato poco o nulla a chi provoca ancora oggi incidenti negli stadi di calcio.

28 maggio 2015

Fonte: Ilcentro.gelocal.it

A Francavilla il Memorial Acerra-Cerullo

di Francesco Rapino

Francavilla al Mare. A 30 anni dalla morte dei due francavillesi Rocco Acerra e Nino Cerullo nella tragica notte dell’Heysel, il Francavilla Calcio 1927, insieme al Comune di Francavilla al Mare, ha inteso ricordare le due vittime della città adriatica scomparse in occasione della finale di Champions tra Juve e Liverpool nel maggio del 1985. Infatti il sodalizio giallorosso (tra le persone che si sono adoperate maggiormente Raffaele Paolini, Antonio Romano ed il presidente Fabio De Vincentisi), con il patrocinio del Comune che ha fortemente voluto questa manifestazione, ha organizzato il Memorial Acerra-Cerullo che si sta svolgendo tra il Valle Anzuca e l’Antistadio. Il torneo è rivolto alla categoria Juniores (ragazzi nati nel ’97, ’98 e ’99 con la possibilità di partecipazione per tre ragazzi del ’96). Partecipano sei squadre divise in due gironi, nel girone A ci sono Francavilla, Penne e D’Annunzio Marina; nel girone B invece Ortona, Ursus e Poggio degli Ulivi, quest’ultimo team al debutto nella categoria Juniores. Venerdì si terranno le semifinali (alle 15 allo stadio e alle 16 all’Antistadio), mentre domenica alle ore 9 la Santa Messa, alle 11 la finale e alle 13 la finale seguita da buffet. La società del Francavilla Calcio ed il Comune sperano di ripetere l’iniziativa ogni anno non limitandosi al decennale.

28 maggio 2015

Fonte: Cityrumors.it

Fonte Fotografia Stadio: Francavillacalcio1927.it

Francavilla ricorda Acerra e Cerullo

A 30 anni dalla tragedia dell’Heysel Francavilla ricorda Rocco Acerra e Nino Cerullo, due tifosi della Juventus morti a Bruxelles, con il primo torneo che porta il loro nome riservato alle squadre...

A 30 anni dalla tragedia dell’Heysel Francavilla ricorda Rocco Acerra e Nino Cerullo, due tifosi della Juventus morti a Bruxelles, con il primo torneo che porta il loro nome riservato alle squadre Juniores. Sei squadre divise in due gironi: Francavilla, Penne e D’Annunzio Marina nel girone A; Poggio degli Ulivi, Urus 1925 e Ortona nel B. Nella gara inaugurale, ieri, il Francavilla - la società giallorossa organizza il torneo - ha battuto 2-1 il D’Annunzio Marina. Venerdì si giocheranno le semifinali, allo stadio e all’antistadio, e domenica mattina, alle ore 11, la finale allo stadio.

26 maggio 2015

Fonte: Ilcentro.gelocal.it

Francavilla ricorda la tragedia dell’Heysel: morirono due francavillesi

di Luciano Rapa

Il Francavilla Calcio organizza il primo trofeo "Rocco Acerra e Nino Cerullo" che si svolgerà dal 25 al 31 maggio prossimi presso lo stadio comunale "Valle Anzuca" in memoria dei due francavillesi caduti in Belgio.

In occasione del 30esimo anniversario della tragedia dello stadio "Heysel" di Bruxelles (29 maggio 1985 - 29 maggio 2015), dove persero la vita 39 persone (32 delle quali italiane) tra cui i due francavillesi Rocco Acerra e Nino Cerullo, giunti nella capitale belga per assistere alla finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool insieme ad altre migliaia di tifosi italiani, il Francavilla Calcio, con il Patrocinio e il sostegno del Comune di Francavilla al Mare - Assessorato allo Sport - organizza il primo trofeo "Rocco Acerra e Nino Cerullo" che si svolgerà dal 25 al 31 maggio prossimi presso lo stadio comunale "Valle Anzuca". Al torneo, riservato alla categoria Juniores (1997/1999) oltre alla formazione giallorossa di casa, parteciperanno anche il Miglianico Calcio, il Poggio degli Ulivi, l’Ursus, la Virtus Ortona e il D’Annunzio Marina.

19 maggio 2015

Fonte: Metronews24.it

www.saladellamemoriaheysel.it  Domenico Laudadio  ©  Copyrights  22.02.2009  (All rights reserved)