www.saladellamemoriaheysel.it   Sala della Memoria Heysel   Museo Virtuale Multimediale

A Matteo Renzi, Sindaco di Firenze
    Epistolario     Petizioni     To Reds...     Pensieri e Parole     Links Amici     Comitato Heysel    
  

Lettera Aperta

 

A Matteo Renzi

Sindaco di Firenze

 

 

  Targa in Memoria Vittime Heysel allo Stadio "Artemio Franchi"

 

Gent.mo Sindaco,

mi ritrovo nel doveroso impaccio di scriverle guardandomi bene dal rappresentare il pensiero di una fazione ed il colore della mia bandiera. Le scriverò, pertanto, da cittadino europeo e soprattutto in qualità di responsabile del sito museo virtuale multimediale www.saladellamemoriaheysel.it che intende custodire ai posteri la memoria di una tragedia che troppo spesso è infangata in molti stadi italiani dallo scherno e dalla presunta goliardia dei cosiddetti "imbecilli della mamma sempre incinta", a cui sarebbe opportuno, una volta per tutte, asportare le ovaie.

Lei è indubbiamente persona di spessore, ispirata da principi e valori nei quali non mi risulta affatto difficile riconoscermi e persino condividerne i percorsi di rinnovamento. Dovrò, pur tuttavia, confidarle, innanzitutto la mia sorpresa e la conseguente preoccupazione per le sue esternazioni che hanno preceduto la partita tra Fiorentina e Juventus, autentico arsenale per un evento sportivo che di sportivo ha sempre meno da tre decenni. Un corredo di parole decisamente più appropriate al privato di un comodo divano di casa con gli amici, non di certo per l'ansa. Un fusto di benzina sul braciere, anche se lei, quasi candidamente, ne ha rivendicato l'assoluta buona fede, prendendone le distanze, come fosse stato il modesto contenuto alcoolico di un vasetto di ciliege sotto spirito.

Gli effetti ampiamente prevedibili, in barba alle ipocrite limitazioni dell'impotente tessera del tifoso, quanto beceri e indegni. Canzoncine vigliacche che offendono i morti e vili petardi, altrettanto esecrabili, azioni di figli di meretrici notorie, ma per dovere di cronaca anagraficamente, comunque distanti.

Lungi dall'essere questa mia il pretesto per un giudizio arbitrario sulla sua persona, fidandomi a tal fine unicamente della sua coscienza, non sono qui a scriverle, neanche a nome dei familiari di quelle vittime, poiché di fronte a tanto dolore lo farei indegnamente.

Per la medesima ragione non oserò chiedere le scuse a loro nome, dovute dall'altro popolo che assieme a lei s'indigna. Suggerisco, invece, a Firenze, che lei in qualità di Sindaco rappresenta, di compiere un gesto solenne per onorare quei 39 innocenti: una targa in loro memoria all'interno dello stadio Artemio Franchi, come a Bruxelles, come a Liverpool.

Mi creda, Renzi, le parole se le porta via il vento, le pietre restano e come insegnano i padri si verrà giudicati dalle opere.

La saluto cordialmente.

2 Dicembre 2010

Domenico Laudadio

Custode www.saladellamemoriaheysel.it

Fonte Fotografia Stadio: cdn.gogofirenze.it

www.saladellamemoriaheysel.it  Domenico Laudadio  ©  Copyrights  22.02.2009  (All rights reserved)