www.saladellamemoriaheysel.it   Sala della Memoria Heysel   Museo Virtuale Multimediale

Ad Armand Company Guiilem, Autore del Libro "HEYSEL"
    Epistolario     Petizioni     To Reds...     Pensieri e Parole     Links Amici     Comitato Heysel    
  

Lettera Aperta

 

Ad Armand Company Guiilem

Autore del Libro "HEYSEL"

 

 

 

    Mail di Presentazione del Libro "HEYSEL"

 

Ciao bianconeri di la Sala della Memoria Heysel,

sono uno scrittore dalla Spagna che ha scritto "Heysel" romanzo, basato su fatti reali e con due personaggi veri della storia, sulla tragedia del Heysel, attualmente solo in lingua catalana. Speriamo presto in italiano. Forza Juve ! Argomento "Heysel": Il 29 maggio 1985 si è tenuto presso Stadio Heysel Park, Bruxelles il calcio finale di Coppa Europa tra Juventus Football Club di Torino e il Liverpool Football Club. Due giovani, il Gary Cooper, un Liverpool hooligan e Giuseppina Conti, una tifosa della Juventus, presenti alla festa del calcio europeo, ognuno con i sogni di vedere la sua squadra campione d'Europa. Ma il sogno si trasforma in un incubo. Niente sarà più lo stesso dopo la fine del campionato. Questo produrrà la fine dell'età dell'innocenza nell'Unione Football Association (UEFA) e cambiare la storia del calcio per sempre. Heysel è la presunta violenza nello sport. E' basato su una storia vera, con personaggi reali, mentre un romanzo cronica installato e circa come si è verificato un evento.

Un salutto,

1 marzo 2015

Armand Company Guiilem

 

    Risposta e approfondimento sull'opera

 

Gent.mo Armand Company Guiilem

in occasione del trentennale di un evento così tragico e doloroso matura rigogliosamente il tempo della memoria, ma anche quello degli affari.

Io non mi permetto di giudicare la qualità del suo lavoro che fra l’altro non conosco, ma le esterno alcune mie considerazioni, manipolando da tanto tempo una materia così delicata per la quale è facile a volte dimenticare di restare rispettosi al proprio posto.

Innanzitutto lei narra di un "romanzo basato su fatti reali e con due personaggi veri della storia".  Nella trama di un romanzo la libertà può manifestarsi pure nella creatività, ma fino al punto in cui non si citano i nomi reali di due persone che nulla avrebbero mai avuto in comune fra loro prima dell’Heysel. Lei conosce la vera storia di Giuseppina Conti ? Ha mai contattato la sua famiglia per chiedere almeno il permesso di coinvolgerne la memoria in questo suo "romanzo" ? Ha idea di cosa significhi il rispetto per una famiglia che nonostante siano trascorsi 30 anni è ancora distrutta dalla sua tragica scomparsa ?

Mi auguro che almeno sappia trovare le risposte a queste mie semplici domande. Credo siano più importanti del successo che avrà il suo libro che non ha in copertina o nel trailer alcun riferimento alle immagini di quella sera e sinceramente sembra incartare con un origami una caramella avvelenata.

Cordialmente.

5 marzo 2015

Domenico Laudadio

Custode Museo Virtuale Multimediale www.saladellamemoriaheysel.it

 

    Chiarimenti dell'Autore sulla Genesi del Libro

 

Gentile Dominico Laudadio,

ho risposto a tutte le vostre domande con il cuore.

1) Libro "Heysel" per molti anni non aveva completato per qualsiasi attività commerciale per il 30 anni é. L'editor Casa editrice voleva rimuovere il libro ora sul mercato. Non mi piace l'idea, perché il libro è stato dedicato alle vittime, e perché tali succesos non si ripetano. Molti giovani da 20 anni in Spagna, non sanno nulla della tragedia dul Heysel. Il miglior antidoti alla violenza combrate conoscere la storia.

2) Si tratta di un romanzo basato su fatti reali e le persone reali, sì, lo è. Paraller due storie di due giovani, niente a che fare con l'altro. È vero, il libro e non conosciuti prima o mai.

3) Chiedimi se ho avuto contatti con la famiglia Conti almeno per chiedere il permesso di citare la figlia Giuseppina Conti nella sua memoria "romanzo" ? Sì, prima ho contattato Francesco, e poi Antonio Conti. Ho chiesto loro il permesso, ovviamente. In Antonio Conti gli ha chiesto molte cose sulla sua figlia Giusy.

4) Riuscire in un libro del genere di "Heysel" non è importante per me. La più importante è il messaggio.

5) Agire come la mia buona fede, mi piacerebbe inviare il mio libro, perché il valore, non come un prodotto per rimuovere beneficio personale. Odio la fama, e il denaro non è tutto nella vita. Ho anche perso per sempre una bambina, a causa di problemi di salute.

Un abbraccio,

Armand Company  Guillem

Notta: I dimenticando qualcosa. Copertina e il trailer non sono il mio lavoro. La storia che ho scritto solo. Temi come copertina nel trailer sono soggetti della casa editrice. Se io sono onesto, gli unici vantaggi economici reali che porta questa storia è l'editor.

5 marzo 2015

Armand Company Guiilem

 

    Scuse e apertura al Dialogo e all'Amicizia

 

Gent.mo Armand,

perdonami per la durezza delle parole con le quali mi sono rivolto a te, ma purtroppo alcune volte le persone usano questa tragedia umana per secondi fini con il pretesto della memoria. La sincerità e la serenità che giungono dalla tua lettera, nonostante le difficoltà della lingua, mi tranquillizzano su questo aspetto e penso da quello che hai scritto su tua figlia che purtroppo anche tu hai assaggiato il calice amaro del dolore.

Aver chiesto alla Famiglia Conti il permesso di menzionare Giuseppina ti fa davvero grande onore. In virtù di questo io penso che la tua opera meriti il giusto riconoscimento e gli competa di essere inserita in questo museo virtuale nello spazio della Bibliografia ufficiale dell’Heysel. Sarebbe molto bello incontrarti in occasione del trentennale in Italia, pensaci.

Intanto grazie per la Memoria e per l’Arte.

Un abbraccio forte.

6 marzo 2015

Domenico Laudadio

Custode Museo Virtuale Multimediale www.saladellamemoriaheysel.it 

 

    Rassicurazioni e Saluti

 

Gentile Dominico Laudadio,

non è necessario perché chiedere scusa per la lettera. Capisco le tue ragioni per la tua prima lettera ed è che ci sono persone nel mondo con anima cattiva. Vorrei tanto andare in Italia per rendere omaggio alle vittime e 30 anni dopo. Cercherò di andare per l'Italia.Un abraccio forta.

6 marzo 2015

Armand Company Guiilem

www.saladellamemoriaheysel.it  Domenico Laudadio  ©  Copyrights  22.02.2009  (All rights reserved)