Privacy Policy Cookie Policy
GABRIELE SANDRI
www.saladellamemoriaheysel.it   Sala della Memoria Heysel   Museo Virtuale Multimediale
Gabriele Sandri 11.11.2007 "Gabbo"
  Pagine della Memoria     Morire di Calcio     Superga 4.05.1949     Tragedia Stadio "F.lli Ballarin"  

 
LA TRAGEDIA LA RABBIA   I FUNERALI    AUDIOVISIVI   
GABRIELE LE INDAGINI    IL PROCESSO (ASSISE)    APPELLO-CASSAZIONE  
  LA FONDAZIONE     LA MEMORIA    ALTRI ARTICOLI   LAZIOWIKI.org

Lasciateme dormì, regà , nun me svejate,

quello che sto a sognà, voi manco ve l’immagginate.

Sento la mano de mamma che m’accarezza er viso,

co’ tanta tenerezza e co’ l’accenno dorce de ‘n soriso;

c’è tanta gente intorno, me so’ venuti in tanti a salutà

ma stranamente nun c’è musica, nissuno sta a ballà.

Potrà sembravve strano, però così me piace,

me fa sentì tranquillo e me regala tanta pace,

quella che sento ner vedè le sciarpe de tutti li colori

mischiasse tutte ‘nsieme senza che nissuna resti fòri.

Vedo pure che a lo stadio ce sta ‘na gigantografia

indove sopra c’è stampata ‘na faccia che è la mia,

e a un certo punto, come si tutto fosse scritto

vengheno a esurtà pe’ un go’ davanti ar sottoscritto.

E’ ‘na strana sensazzione e quasi all’improviso

sento come d’esse entrato propio dentro ar Paradiso;

forse me sarò stancato troppo a lavorà stanotte,

ma pe’ la Lazio mia tutta la fatica se va a fotte,

nun so’ mai stato così bene, regà, nun ve preoccupate,

quindi, a Milano, lasciateme dormì…nun me svejate.

 Testo di Luigi Pennisi (Novembre 2007)  

 Fotografie: Regimeredlions.altervista.org - Lazionews24.com 

 
www.saladellamemoriaheysel.it  Domenico Laudadio  ©  Copyrights  22.02.2009  (All rights reserved)