www.saladellamemoriaheysel.it   Sala della Memoria Heysel   Museo Virtuale Multimediale
Petizione Popolare Heysel  2008
   Petizioni    Lo Stadio Heysel    Storia Museo    In Memoriam    Onore e Memoria    Comitato Heysel   


 Petizione Popolare 

"Sala della Memoria Heysel a Torino"

      To: Football Club Juventus

Cortese Att.ne : Presidente Giovanni Cobolli Gigli

"Mai dimenticare e lavorare per onorare". "Non esistono colori di bandiera per il ricordo ed il dolore, insieme senza distinzione di bandiere, non dimentichiamo ciò che non può essere dimenticato. 39 Angeli. Gli angeli non si dimenticano. Diamo un calcio all'indifferenza. Heysel, per non dimenticare". La nostra è un’iniziativa doverosa che vuole sensibilizzare e coinvolgere non solo tifosi bianconeri, ma anche tifosi di altre squadre, sport, anche non tifosi, nell’intento comune di dedicare un luogo fisico di commemorazione alle vittime di questa tragedia tanto drammatica quanto indimenticabile.

Gentilissimo Presidente,

le scriviamo personalmente, interpretando il sentimento e la volontà di una moltitudine di tifosi che non hanno mai dimenticato quella tragica serata dell'Heysel. Secondo noi, nonostante il tempo trascorso, non siamo riusciti ad elaborarne fino in fondo il lutto, né ad appropriarci veramente di quella vittoria, fra rimorsi, sensi di colpa e le suggestioni di una vittoria dal memoriale così funesto.

Alla vittoria scomoda, offuscata da tanta cruda violenza, possiamo ancora rispondere da Juventus con un gesto nobile, commemorativo, anche a quanti ci accusano, pretestuosamente, di aver cinicamente ignorato la morte, celebrando il trionfo.

Noi pensiamo che non sia più utile a nessuno, né oltremodo possibile, giudicare il comportamento della società, dei giocatori e dei tifosi della Juventus, data la fatale e drammatica imprevedibilità degli eventi di quel pomeriggio maledetto, ma siamo certi che possiamo ricollocare tutti assieme quei sentimenti e quelle reliquie, quelle immagini e quelle lacrime, riavvolgere con le nostre bandiere i volti cari dei nostri fratelli caduti, accerchiando la coppa del dolore, in un posto che ci appartenga per sempre, come una "Superga" bianconera.

Una sala della memoria per celebrare e discernere, per bandire ogni violenza e invocare la fratellanza nello sport, potrebbe sorgere nel nuovo stadio che state progettando o eventualmente in un altro luogo di Torino, od in forma artistica itinerante nel mondo.

Una sorta di monumento vivo, multimediale, a disposizione delle nuove generazioni, per evitare che succeda ancora.

Le chiediamo, inoltre, se nel sito ufficiale della F.C. Juventus sia possibile dedicare una sezione alla commemorazione dei nostri 39 angeli, anche per rispetto verso le loro famiglie.

C'impegniamo da subito, in nome di tutto il gruppo di tifosi firmatari di questo appello sul web, a raccogliere, emozioni, pareri e suggerimenti sull'iniziativa e sulla sua realizzazione, magari coinvolgendo fattivamente l'associazione dei familiari delle vittime.

Sono certo che Lei, non resterà insensibile alla nostra proposta, perché è soprattutto un tifoso prima ancora che il presidente della nostra amatissima squadra che merita il rispetto di tutti e da sempre.

Roma 24.05.2008

Un abbraccio bianconero

Domenico Laudadio

Ivano Alberti, Giuseppe Andriani, Gabriele Buzzetti, Valentina Del Vecchio, Daniele Geda, Caterina Onni, Jada Roma, Cristiano Roscini, Filippo Scala, Massimo Zampini.

N.D.R. Purtroppo la Juventus Football Club, nonostante le varie lettere aperte e quelle scritte privatamente ed inviate in sede, prima dell'avvento di Andrea Agnelli alla Presidenza, non ha mai risposto formalmente alla mia proposta di una Sala della Memoria per i 39 caduti dello stadio Heysel nel nuovo stadio di Torino.


www.saladellamemoriaheysel.it  Domenico Laudadio  ©  Copyrights  22.02.2009  (All rights reserved)