www.saladellamemoriaheysel.it   Sala della Memoria Heysel   Museo Virtuale Multimediale
Cerimonia della Juventus Football Club 29.05.1987
     Cerimonie Juventus     Cerimonie Torino     39 Angeli     In Memoriam    Onore e Memoria   

Cattedrale di San Giovanni Battista, Torino 29.05.1987
2° Anniversario della Strage dello Stadio Heysel
Messa in Suffragio delle 39 Vittime
Commemorazione a Cura della Juventus Football Club
 

Quando il processo per stabilire le responsabilità ?

Due anni fa la tragedia che insanguinò l'Heysel

Stasera in Duomo verrà celebrata una messa per ricordare le vittime di Bruxelles. Saranno presenti dirigenti, giocatori e tifosi della Juventus. 

Ricorre oggi il secondo anniversario dalla strage dell'Heysel Stadium di Bruxelles: quella sera, prima dall'incontro di finale di Coppa del Campioni fra Juventus e Liverpool che avrebbe dovuto siglare la superiorità calcistica europea, nella capitale belga si consumò forse la più orrenda tragedia legata a una vicenda dello sport. A causa di uno scoppio di follia collettiva, mentre la due squadre stavano par entrare in campo, i tifosi inglesi travolsero le deboli recinzioni che li dividevano dal settore juventino e dilagarono sulla gradinata aggredendo con estrema violenza gli sportivi giunti dall'Italia. Nel giro di pochi minuti, vanne scritta una pagina sconvolgente dalla nostra esistenza e quei 39 morti di Bruxelles insieme a decine di feriti rappresentano ancora oggi un drammatico monito per tutti. Proprio per ricordare quel tragico giorno e invitare gli autentici sportivi alla meditazione, questa sera alle 18, nel Duomo di Torino, don Felice Cavaglia celebrerà (alla presenza di dirigenti e giocatori della Juventus) una messa in memoria del tifosi bianconeri che il 29 maggio 1985 trovarono la morte sulle gradinate dello stadio belga. Purtroppo, ancora oggi esistono profondi motivi di rammarico legati a quel dramma. A urtare fortemente la coscienza e la sensibilità della gente è la constatazione che, ad onta dei ripetuti e conclamati principi, giustizia non è stata fatta. Mentre la vertenza civile per il risarcimento dei familiari delle vittime è in fase di istruzione, si è parimenti lontani dal fissare le responsabilità della strage. Le autorità giudiziarie belghe, infatti, non sono ancora state in grado di disporre lo svolgimento del processo. Sembrava che la prima udienza del dibattito fosse stata stabilita par la fine del prossimo mese ma le speranze di chi spera (o si illude) che sia fatta giustizia sono destinate ad andare ulteriormente deluse: secondo i più ottimisti, infatti, l'apertura del procedimento giudiziario non si avrà prima dell'uno di settembre ma è molto probabile che la fatidica scadenza debba subire ulteriori rinvii. Sul banco degli imputati, dovranno salire oltre a un nutrito gruppo di tifosi inglesi (ma l'estradizione non è ancora stata concessa nonostante le ripetute dichiarazioni di buona volontà dei governanti britannici), il presidente della Federazione belga, Albert Roosens e due ufficiali della gendarmeria. 

29 maggio 1987 

Fonte: Stampa Sera

www.saladellamemoriaheysel.it  Domenico Laudadio  ©  Copyrights  22.02.2009  (All rights reserved)