Privacy Policy Cookie Policy
CLAUDIO ZAVARONI ♥
www.saladellamemoriaheysel.it   Sala della Memoria Heysel   Museo Virtuale Multimediale
Claudio Zavaroni ❤ (Il Parco)
   Claudio Zavaroni  39 Angeli  In Memoriam  Cerimonie di Reggio Emilia  Comitato Heysel   
ITALIA   31-05-1956   REGGIO EMILIA   Anni 28

QUATTRO CASTELLA

Cinquanta alberi in più nel parco di Pamperduto grazie ai volontari Cisv

QUATTRO CASTELLA - Nascono 50 nuovi alberi, tra carpini, ontani e cerri, nel parco di via Danubio, a Pamperduto di Puianello, dedicato alla memoria del fotografo Claudio Zavaroni. Ieri mattina una cinquantina di volontari del Cisv Reggio Emilia, dotati di vanghe, zappe e guanti da lavoro, hanno proceduto alla piantumazione: la prima attività sociale dopo il lockdown. Un’iniziativa rivolta al territorio che ha coinvolto il Comune intercettando i finanziamenti previsti dalla Regione Emilia Romagna nell’ambito del progetto "Mettiamo radici per il futuro". Presenti l’assessore ai lavori pubblici e all’ambiente Elisa Rinaldini e le consigliere comunali Serena Braglia e Luisa Colli. "Abbiamo unito e messo insieme richieste e disponibilità - spiega l’assessore Rinaldini - Da un lato il desiderio dei residenti di riqualificare il parco, dall’altro la disponibilità e la generosità dei volontari del Cisv. Ringrazio anche la Regione Emilia Romagna". Bello il gesto di una residente di via Danubio, che ha donato una radice di pungitopo, subito piantata e collocata all’interno del parco. Fonte: Gazzettadireggio.it © 10 maggio 2021 Fotografia: Comune.quattro-castella.re.it ©

A Pamperduto di Puianello nascono 50 nuovi alberi

Nascono 50 nuovi alberi nel parco di via Danubio, in località Pamperduto di Puianello, dedicato alla memoria del fotografo Claudio Zavaroni.

Questa mattina, domenica 9 maggio, una cinquantina di volontari del Cisv Reggio Emilia si sono ritrovati, dotati di vanghe, zappe e guanti da lavoro, per la prima attività sociale dopo il lockdown. Un’iniziativa rivolta al territorio che ha coinvolto il Comune di Quattro Castella intercettando i finanziamenti previsti dalla Regione Emilia Romagna nell’ambito del progetto "Mettiamo radici per il futuro". A portare i saluti e i ringraziamenti dell’Amministrazione comunale di Quattro Castella c’erano l’assessore ai lavori pubblici e all’ambiente Elisa Rinaldini e le consigliere comunali Serena Braglia e Luisa Colli. "Abbiamo unito e messo insieme richieste e disponibilità - spiega l’assessore Rinaldini - Da un lato il desiderio dei residenti di riqualificare il parco, dall’altro la disponibilità e la generosità dei volontari del Cisv desiderosi di ripartire con un’iniziativa al servizio del territorio. Ringrazio anche la Regione Emilia Romagna che sostiene la piantumazione di nuovi alberi con una sensibilità che noi a Quattro Castella condividiamo e sosteniamo con iniziative, progetti e attività di volontariato". Nel parco di via Danubio sono state messe a dimora una cinquantina di pianticelle tra carpini, ontani e cerri. Bello il gesto di una residente di via Danubio che, vedendo i volontari all’opera, ha donato loro una radice di pungitopo già piantata e collocata all’interno del parco. Fonte: Comune.quattro-castella.re.it © 9 Maggio 2021 Fotografia: Ilrestodelcarlino.it ©

Puianello, un parco in memoria di Claudio Zavaroni

Inizia ufficialmente domenica 12 settembre, a Puianello, la tradizionale Fiera di settembre con un ricco cartellone di iniziative promosso dal comitato organizzatore "Puianello Insieme" con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Quattro Castella. Una manifestazione che quest’anno vedrà anche un importante momento commemorativo: alle 9.30, infatti, è in programma la cerimonia di intitolazione del parco pubblico di via Isonzo alla memoria di Claudio Zavaroni, il fotografo reggiano morto il 29 maggio del 1985 allo stadio Heysel di Bruxelles in occasione della finale di Coppa dei Campioni Juventus-Liverpool. Insieme al sindaco Andrea Tagliavini ci saranno gli assessori Alberto Olmi e Lorenzo De Medici, il consigliere comunale Ivens Chiesi, gli amici e i famigliari della vittima. Un altro esempio dell'attaccamento del territorio locale alla figura dell'artista reggiano, dopo l’intitolazione della palestra dell’Istituto tecnico agrario Zanelli di Reggio e la mostra fotografica "Un reggiano per esempio" tenutasi nei mesi scorsi in occasione di Fotografia Europea. "A 25 anni dai fatti dell’Heysel – spiega Chiesi, ideatore dell’iniziativa - si vuole tenere viva nella cittadinanza castellese la memoria di quei drammatici fatti che sconvolsero l’intera opinione pubblica nazionale, oltre al ricordo di una persona la cui esistenza è stata caratterizzata da un forte impegno civile e dalla grande umanità. Claudio Zavaroni era anche un apprezzato professionista nel campo della fotografia, e la sua attività era svolta proprio nello studio in via Isonzo a Puianello". Fonte: 24emilia.com © 11 settembre 2010 Fotografie: Gotraveltop.com © Comune.quattro-castella.re.it © Comitato Heysel Reggio Emilia ©


Museo Virtuale Multimediale © Domenico Laudadio Copyrights 2009 (All rights reserved)