Privacy Policy Cookie Policy
Cherasco 29.05.2019
www.saladellamemoriaheysel.it   Sala della Memoria Heysel   Museo Virtuale Multimediale
Cerimonia di Cherasco  29.05.2019
    Cerimonie di Cherasco     39 Angeli     In Memoriam     Ass. "Quelli di...Via Filadelfia"    

Giardini Santuario "Madonna delle Grazie", Cherasco 29.05.2019
34° Anniversario della Strage dello Stadio Heysel
Cerimonia Pubblica in Memoria delle 39 Vittime
Commemorazione a Cura del Comune di Cherasco
Associazione "Quelli di...Via Filadelfia"
Con la Partecipazione della Juventus Football Club
 

Cherasco ricorda le vittime della strage dell’Heysel

La cerimonia, organizzata dal comune e dall’associazione "Quelli di via Filadelfia", commemora i 39 caduti di Bruxelles a 34 anni di distanza dalla tragedia.

Si è tenuta a Cherasco nel pomeriggio di ieri, mercoledì 29 maggio, la commemorazione annuale della tragedia dell’Heysel organizzata dal comune e dall’associazione "Quelli di via Filadelfia". Presso i giardini del santuario di Madonna delle Grazie autorità e tifosi juventini si sono ritrovati per un momento di raccoglimento in memoria delle 39 vittime della strage del 29 maggio 1985, originata da una folle carica degli hooligans inglesi contro gli spettatori assiepati nel settore Z dello stadio Re Baldovino di Bruxelles, dove di lì a poco si sarebbe tenuta la finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool. Nella calca morirono trentadue cittadini italiani, quattro belgi, due francesi e un irlandese e oltre 600 persone rimasero ferite. Tre anni fa il comune di Cherasco ha inaugurato nella zona dei bastioni un monumento che ricorda le vittime di quella terribile notte. La scritta scolpita sull’opera "+ 39 Nessuno muore veramente se vive nel cuore di chi resta, per sempre" è stata voluta e realizzata dall’associazione "Quelli di via Filadelfia", che si prefigge lo scopo di preservare la storia e la memoria del tifo juventino. La cerimonia di ieri ha visto la presenza anche dell’ex calciatore e attuale team manager della Juventus Primavera Gianluca Pessotto, in rappresentanza della società torinese. a.c.

30 maggio 2019

Fonte: Cuneodice.it

Ventinove maggio a Cherasco, per commemorare i caduti dell’Heysel

La cerimonia di commemorazione a Cherasco, ogni 29 maggio, per ricordare le vittime di Bruxelles

di Cinzia Fresia

Il 29 maggio è una data che ogni juventino ricorda con tristezza e dolore. In quel giorno 39 persone innocenti hanno perso la vita a Bruxelles durante una delle partite di calcio più attese e più sentite, la finale di coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool. La tragedia non riguarda solo i tifosi della Juventus: in realtà, dovrebbe appartenere a tutte le persone che amano il calcio. Ed è in questa data, in virtù del doloroso evento, che gli juventini sentono la necessità di ritrovarsi e stare un po’ insieme. La tragedia dell’Heysel è oggi celebrata in più luoghi, piazze e monumenti ad essi dedicati. Uno di questi è il monumento a Cherasco, dove ogni anno dalla sua inaugurazione l’associazione "Quelli di via Filadelfia" - guidata dal suo leggendario Presidente, Beppe Franzo - organizza una intensa commemorazione, perché Franzo, in quel giorno maledetto, c’era. Le splendide colline langarole fanno da cornice in questo momento di ricordo in cui le parole diventano protagoniste: dal discorso del Sindaco della cittadina di Cherasco, fiero che il paese ospiti questo momento di importante aggregazione, a quello del Parroco per sua stessa ammissione tifoso del Torino. Il sentimento di fratellanza invita alla preghiera e alla benedizione e alla fine sempre la cara presenza di Gianluca Pessotto, in rappresentanza della Società Juventus, che invoca il rispetto per le 39 vittime in tutti gli stadi. L’atmosfera che si respira è unica e i buoni sentimenti prevalgono sulla tristezza. A cerimonia finita, si va a casa con un senso di pace e serenità e con la voglia di esserci l’anno che verrà.

30 maggio 2019

Fonte: Golditacco.it

www.www.saladellamemoriaheysel.it  Domenico Laudadio  ©  Copyrights  22.02.2009  (All rights reserved)