Privacy Policy Cookie Policy
AREZZO 18-06-2022
www.saladellamemoriaheysel.it   Sala della Memoria Heysel   Museo Virtuale Multimediale
Cerimonia Arezzo 18.06.2022 Progetto "Io Ti Rispetto"
  Cerimonie di Arezzo  Giusy  Roberto  39 Angeli  In Memoriam  Otello  Lo Stadio Heysel  
Campi Sportivi di Arezzo e Provincia Maggio - Giugno 2022
37° Anniversario Strage Stadio Heysel Bruxelles
24° Memorial "Roberto Lorentini" (Torneo Giovanile di Calcio)
"Io Ti Rispetto" Progetto Scolastico di Educazione Civico-Sportiva
A Cura di Unione Sportiva Dilettantistica Santa Firmina Calcio
Associazione fra i Familiari delle Vittime dell'Heysel
Panathlon Arezzo Lega Nazionale Dilettanti Arezzo
Con la Speciale Partecipazione della Famiglia Lorentini


24° Memorial Lorentini 2022

I baby del Cavallino vincono il Lorentini

Battuta in finale la Sangiovannese. Terzo il Terranuova.

È terminata con la vittoria dell’Arezzo l’edizione 2022 del Memorial Roberto Lorentini categoria Giovanissimi di tante società di Arezzo e provincia e disputato al centro sportivo di Santa Firmina da inizio maggio a sabato 18 giugno, giorno delle finali per il primo e il terzo posto. I ragazzi amaranto del tecnico Alessio Bianchi hanno battuto in finale la Sangiovannese al termine di un’autentica cavalcata che ha messo in luce Lorenzo Lanini come miglior centrocampista, Piero Bernardini come capocannoniere ed Ettore Minocci come miglior giocatore del torneo, premiati al termine della manifestazione alla presenza del campione del mondo Francesco Graziani e dell’assessore allo sport Federico Scapecchi. Nella finalina, infine, il Terranuova Traiana ha avuto la meglio sull’Arezzo Football Academy. Fonte: Lanazione.it © 21 giugno 2022 Fotografie: Santa Firmina Calcio © Arezzonotizie.it ©

 

Calcio giovanile contro la violenza

Oggi la finale del torneo Lorentini

A giocarsi il trofeo le squadre di Arezzo e Sangiovannese. Fischio d’inizio alle 16.45.

Si disputeranno questo pomeriggio le finali del memorial Roberto Lorentini, il torneo di calcio giovanile riservato alla categoria Giovanissimi B in ricordo del medico aretino di 31 anni, scomparso nella strage dell’Heysel il 29 maggio 1985 prima della finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool. Nell’impianto di Santa Firmina, società organizzatrice da oltre 20 anni del torneo, si sfideranno Arezzo Football Academy e Terranuova Traina per la finale valida per il 3° e 4° posto. A giocarsi, invece, il trofeo saranno Sangiovannese e Arezzo. Il fischio d’inizio della finale per il 1° e 2° posto, tra i biancazzurri e gli amaranto, è in programma per le 16.45. A seguire le premiazioni. Da quest’anno il memorial Lorentini si inserisce nel progetto "Io ti rispetto" promosso dall’Associazione fra i familiari delle vittime dell’Heysel con il patrocinio del Coni e della provincia di Arezzo e la collaborazione della delegazione provinciale della Figc, del Panathlon e dello stesso Santa Firmina. "Per noi è stato motivo di orgoglio aver raccontato nei mesi scorsi nelle scuole del territorio le finalità del memorial - sottolinea il presidente del Santa Firmina Dante Rosati - abbiamo incontrato insieme agli altri soggetti coinvolti gli studenti per cercare di far capire loro quelli che sono i veri valori dello sport e il modo nel quale viverlo partendo dall’esempio di Roberto Lorentini, medaglia d’argento al valor civile". Fonte: Lanazione.it © 18 giugno 2022 Fotografia: Arezzonotizie.it ©

 

Tutto pronto per l’edizione 2022 del "Memorial Lorentini",

a rappresentare il Valdarno Sangiovannese e Terranuova Traiana

di Michele Bossini

Ha preso il via oggi a Santa Firmina il "Memorial Roberto Lorentini", torneo per giovanissimi B giunto alla sua ventiquattresima edizione e organizzato in ricordo del medico aretino che morì nella tragedia dell’Heysel, travolto mentre stava tentando di soccorrere un ferito. Il torneo prevede una prima fase a gironi che si concluderà giovedì 26 maggio, il 2 giugno i quarti di finale, l’8 le semifinali e sabato 11 giugno la finale. A rappresentare il Valdarno la Sangiovannese (nel  girone C con Sansepolcro e Arezzo Football Academy e proprio contro gli aretini debutteranno giovedì) e il Terranuova Traiana (Casentino e Tegoleto le avversarie nel girone D, la prima il 17 maggio coi casentinesi). Fonte: Valdarnopost.it © 3 Maggio 2022 Video: Teletruria ©

S. Firmina, XXIV Torneo Lorentini insieme al Progetto Io Ti Rispetto

di Giulio Dispensieri

Nella notte del 29 maggio 1985, in occasione della finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool, 39 persone che si erano recate allo stadio Heysel per assistere alla partita persero tragicamente la vita. Tra loro 32 italiani, di cui due cittadini aretini: Giusy Conti e il medico Roberto Lorentini, che morì tornando sugli spalti nel tentativo di salvare un bambino ferito. Proprio a lui la società Santa Firmina ha intitolato un torneo che quest'anno giunge alla sua 24esima edizione, arricchito però da un nuovo progetto. Si chiama Io ti rispetto ed un'iniziativa nata in collaborazione con l'Associazione Familiari Vittime dell'Heysel di cui fa parte anche Andrea Lorentini, figlio del medico tragicamente scomparso. Proprio Andrea ha avuto l'idea di realizzare questo progetto, trovando subito l'appoggio della società USD Santa Firmina oltre che di Panathlon Club Arezzo, LND, CONI e del Provveditorato agli Studi che ha permesso di realizzare degli incontri nelle scuole. Il fine di Io ti rispetto è quello di promuovere i valori dello sport, eliminando al contempo tutto ciò che ha a che fare con la violenza. Un obiettivo ricercato anche attraverso la presenza, di fronte a platee di giovani studenti, di testimonial d'eccezione quali Francesco Graziani, Emanuele Giaccherini, Lara Mori e Daniele Bennati; ognuno di loro ha partecipato a un incontro, riportando le proprie esperienze sportive ai ragazzi delle scuole coinvolte. Il progetto Io ti rispetto si affianca dunque al Trofeo Lorentini trovando il suo culmine nelle finali che si svolgeranno il 18 giugno, a cui presenzieranno personaggi delle istituzioni civili e sportive aretine e forse anche i testimonial sopra citati. A tal proposito, abbiamo chiesto al vicepresidente del Santa Firmina Andrea Tenti come sia nata l'idea di diffondere il progetto nelle scuole, e quali siano le aspettative in vista dei prossimi anni:

Come mai per i vostri incontri avete scelto le scuole e non, ad esempio, le società sportive ?

Noi crediamo che lo sport sia uno strumento di cultura e di formazione dei giovani a 360 gradi, quindi rivolto sia a chi pratica una disciplina sia a chi non lo fa. Questo tipo di pubblico ovviamente lo troviamo nell’ambiente scolastico, con cui tra l’altro la società Santa Firmina è in contatto già da diversi anni. Prima della nascita del progetto Io ti rispetto, infatti, facevamo svolgere dei temi contro la violenza negli stadi ai ragazzi che giocavano nelle nostre squadre e, dopo una revisione dei loro professori, li pubblicavamo in dei piccoli libri insieme ad alcune foto di campo. Ovviamente adesso, grazie all’idea di Andrea Lorentini, il tutto è diventato un qualcosa di più grande e ufficiale.

Per adesso l’iniziativa si svolge all’interno della provincia di Arezzo, ma avete l’ambizione di espanderla a livello regionale e perché no anche nazionale in futuro ?

Venendo da due anni particolari, l’iniziativa è stata un po’ soffocata perché fino a qualche mese fa non sapevamo nemmeno se avremmo potuto fare il torneo. Per adesso quindi Io ti rispetto rimarrà un progetto a livello locale, ma l’intenzione di renderlo un qualcosa di più prestigioso c’è. Ci piacerebbe invitare al torneo qualche squadra professionistica, che partecipi insieme alle migliori classificate dei gironi dei Giovanissimi B. Inoltre sarebbe bello, tramite l’Associazione Famiglie Vittime dell’Heysel, coinvolgere altri personaggi sempre di caratura internazionale come quelli presenti quest’anno, per aiutarci a rendere il progetto sempre più importante. Fonte: Campionando.it © 2 maggio 2022 Fotografie: USD Santa Firmina Calcio ©

Museo Virtuale Multimediale © Domenico Laudadio Copyrights 2009 (All rights reserved)