Privacy Policy Cookie Policy
AUDIOVISIVI HEYSEL
www.saladellamemoriaheysel.it   Sala della Memoria Heysel   Museo Virtuale Multimediale
Audiovisivi Heysel 1985 2024
   In Arte, Heysel   Fotografie   Interviste   Testimonianze   Stampa e Web   Bibliografia   

 
Audiovisivi
29.05.1985
 
Audiovisivi
Documentari
 
Audiovisivi
Testimonianze
Audiovisivi
TELEVISIONE
   
 
Audiovisivi
RADIOFONIA
 
Canale Video
Museo Heysel
 
Audiovisivi
PODCAST
 

"Dentro l’Heysel" un Podcast di Emilio Targia

Pubblicato online in quattro puntate su Spotify, Apple Podcast, Amazon Music, Spreaker e Google Podcast con ascolto gratuito il racconto della strage allo stadio di Bruxelles datata 29 maggio 1985.

IL SOGNO (Prima Puntata) - Juventus-Liverpool, la finale perfetta. Il sogno che diventa realtà. La qualificazione, l’emozione, la caccia al biglietto, gli articoli dei giornali, la clessidra dell’attesa e qualche presagio.

Realizzazione di Mondadori Studios a cura di Miriam Spinnato, Elena Marinelli, Danilo Di Termini. Progetto grafico di Francesco Poroli. Musiche originali di Gianluca Casadei. Montaggio di Danilo Di Termini e Andrea Dolcino. Post produzione Indiehub Studio. "Abbiamo provato a raccontare quel che è difficile raccontare" dichiara l’autore Emilio Targia, giornalista e scrittore, all’epoca giovane testimone oculare della tragedia. Fonte: Saladellamemoriaheysel.it © 20 maggio 2024 (Testo © Fotografie) Audio: Mondadori Studios ©

 

#Heysel35annidopo 29.05.19852020

"Un video per ricordare, un video per non dimenticare. Un video, soprattutto, per loro, i nostri cari. Per fare memoria del loro sacrificio. Per tributare loro il giusto omaggio. Abbiamo scelto le immagini, le parole, la musica. Prendetevi qualche minuto e ricordate insieme a noi" Andrea Lorentini (Presidente Associazione Familiari Vittime) - L’Anniversario viene alla luce nell’imprevedibile scenario luttuoso di una nazione e del mondo intero flagellati dalla pandemia del virus covid-19. L’Associazione dei Familiari delle Vittime dell’Heysel, non potendo organizzare celebrazioni in pubblico, ha voluto consegnare ad un video ufficiale il proprio messaggio affettuoso di commemorazione, rilanciando il valore imprescindibile, a suo fondamento, della verità nella memoria. Disgiungere questi due temi fra loro sarebbe l’ennesimo sfregio al sacrificio dei 39 innocenti caduti a Bruxelles. Per omissioni, ignoranza o anche cattiva fede, in tutto questo tempo che è trascorso non poche volte l’una è stata orfana dell’altra… Fonte: Associazionefamiliarivittimeheysel.it © 29 maggio 2020 (Testo © Video) Fotografia: GETTY IMAGES © (Not for commercial use) Audio: Paolo Frajese © RAI ©

 

"Heysel Vent'anni dopo"

Nelle scuole della provincia. Questa la volontà del Presidente Vincenzo Ceccarelli alla "prima" del documentario dedicato alla strage di Bruxelles.

AREZZO - "Questo lavoro e quest’esperienza devono andare nelle scuole per formare i tifosi e gli sportivi di domani". Sono state queste le parole del Presidente della Provincia Vincenzo Ceccarelli che hanno significativamente concluso la "prima" del dvd "Heysel vent’anni dopo", prodotto proprio dall’Amministrazione provinciale, svoltasi all’Auditorium dell’Arbitro Club. Presenti, tra gli altri, il Questore Massimo Bontempi, il neo presidente aretino della Figc Gianfranco Petrucci, il presidente del Coni Giorgio Cerbai, il presidente Aia, padrone di casa, Carlo Polci, e il vice sindaco del Comune di Arezzo, grande amico della famiglia Lorentini, l’avvocato Paolo Enrico Ammirati. C’erano anche la famiglia Conti e la famiglia Lorentini, le due vittime aretine della tragedia dell’Heysel che proprio domenica 29 maggio compie venti anni. Dopo la visione del dvd, mezz’ora tirata, intensa e commossa, il dibattito appassionato che ne è seguito ha sottolineato la necessità della memoria per una tragedia che ha colpito duramente la città di Arezzo. Da sottolineare il personale ringraziamento di Otello Lorentini al presidente Vincenzo Ceccarelli per l’iniziativa più importante che sia mai stata fatta in provincia in memoria della strage dell’Heysel. Il dvd, realizzato da Atlandide audiovisivi con ideazione, redazione e sceneggiatura di Francesco Caremani, è stato dedicato a Giuseppina Conti, a Roberto Lorentini, medaglia d’argento al valore civile, e alle altre 37 vittime dell’Heysel. Fonte: Viaroma100.net © 29 maggio 2005 Video: Atlantide Audiovisivi ©

"Heysel Vent'anni dopo" : il documentario

Il dvd realizzato da Atlandide audiovisivi su ideazione e sceneggiatura di Francesco Caremani sarà presentato all’auditorium dell’arbitro club di Arezzo.

AREZZO - Un dvd dedicato alla tragedia dell’Heysel a vent’anni di distanza da quei drammatici eventi. Lo ha prodotto la Provincia di Arezzo e sarà presentato ufficialmente alle ore 21, all’Auditorium dell’Arbitro Club di Arezzo, presso lo stadio Comunale. Il documentario ha per titolo "Heysel vent’anni dopo" ed è stato realizzato da Atlandide audiovisivi con ideazione, redazione e sceneggiatura di Francesco Caremani, che ha al suo attivo anche un libro sull’Heysel al quale il dvd liberamente si ispira.  "Abbiamo accettato la proposta di produrre questo dvd - spiega il Presidente della Provincia Vincenzo Ceccarelli - con l’obiettivo di ricordare e di custodire la memoria di un evento che coinvolse molto da vicino Arezzo. In questi vent’anni, infatti, si è parlato pochissimo dell’Heysel per una sorta di ragion di stato, in questo caso sportiva e non politica. Noi vogliamo invece onorare la memoria di chi ha perso la vita in quella tragica serata e riaffermare che allo stadio si va per vivere e per gioire e non certo per morire". Alla presentazione del dvd interverranno, oltre a Vincenzo Ceccarelli, il presidente del Coni Giorgio Cerbai, Mario Tralci, membro del Comitato regionale della Fgci, e Carlo Polci, presidente della sezione aretina dell’Aia. "Sono solo due le iniziative organizzate nel mondo nel ventennale dell’Heysel: una è questa e l’altra è l’inaugurazione di un monumento a Bruxelles nel luogo dove avvenne la tragedia - afferma Francesco Caremani. Nel documentario ci sono testimonianze importanti, quella di un ex hooligan e quella dell’avvocato dell’associazione dei familiari delle vittime Daniel Vedovatto che parla della condanna inflitta all’Uefa a seguito dei fatti dell’Heysel, una sentenza storica che ha fatto giurisprudenza". Grande soddisfazione la esprime anche il regista Mario Rebehy di Atlantide Audiovisivi: "Il documentario è il modo migliore di interpretare la realtà ed è una grande opportunità per chi fa regia".  Fonte: Viaroma100.net © 26 maggio 2005 Foto: Atlantide Audiovisivi ©

 

Museo Virtuale Multimediale © Domenico Laudadio Copyrights 2009 (All rights reserved)